Comune di Civitella D'Agliano
Ultimi Comunicati
GESTIONE RIFIUTI - PUNTI DI PR...
AGGIORNAMENTO PIANO TRIENNALE ...
AVVISO PER L'INTEGRAZIONE ...
COMUNICATO ACCOGLIENZA IMMIGRA...
ALIQUOTE IMU - TASI SALDO 2017
AGEVOLAZIONI TARIFFARIE SUI SE...
OPZIONE PER L'ESERCIZIO DE...
INTERVENTI A SOSTEGNO DELLA FA...
AVVISO PUBBLICO INDAGINE DI ME...
RITIRO O RINNOVO DELLA TESSERA...
AVVISO PER L'INTEGRAZIONE DELLA RETTA DELLE STRUTTURE SOCIO SANITARIE DI TIPO RESIDENZIALE
lunedì 09 ottobre 2017

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO

VISTO  l’ art. 6 – comma 4 – della Legge n. 328/2000

che stabilisce: “Per i soggetti per  i quali si renda necessario il ricovero
stabile presso strutture residenziali, il Comune nel quale essi hanno la
residenza prima del ricovero, previamente informato, assume gli obblighi
connessi all’eventuale integrazione economica.

VISTO  il Regolamento comunale per la concessione di

benefici economici ed altre utilità di tipo sociale, approvato con
deliberazione del Consiglio comunale n. 25 
del 21/07/2016; 

VISTO  il Regolamento per l’inserimento in strutture assistenziali di tipo assistenziale con integrazione della Retta a carico del Comune, approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 26 del 21/07/2016 e s.m.i.;

VISTO  l’art. 107 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267;

EMANA IL SEGUENTE 

AVVISO PER L’INTEGRAZIONE DELLA RETTA DELLE STRUTTURE SOCIO

SANITARIE DI TIPO RESIDENZIALE

 

ART.
1 - DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO

Il Comune di Civitella d’Agliano intende provvedere al rimborso degli oneri sostenuti dalle famiglie per il mantenimento in strutture socio assistenziali di tipo residenziale.

L’intervento del Comune consiste nel rimborso all’anziano degli oneri sostenuti per il pagamento della retta della struttura presso la quale è ospitato.

Il contributo può coprire integralmente o parzialmente la retta sostenuta, secondo il valore ISEE del soggetto interessato.

Il Comune provvede alla copertura della retta per il mantenimento in struttura non coperta dalla pensione dell’anziano/disabile, fatto salvo quanto disciplinato dal successivo art. 6 comma 2.

Nel caso in cui lo stanziamento comunale non sia sufficiente a coprire la retta posta a carico degli anziani richiedenti, si provvederà al calcolo della contribuzione mediante chiamata in causa degli obbligati civilmente, diversi dal coniuge, e non conviventi con il nucleo del pensionato/disabile a norma degli artt. 17 e 18 del Regolamento comunale per la concessione di benefici ed utilità economiche di tipo sociale approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 25 del 21/07/2016.

ART. 2 - 

RISORSE MASSIME EROGABILI  E FINANZIAMENTO DELL’INTERVENTO

L’ammontare del contributo massimo concedibile all’anziano è di norma corrispondente alla differenza tra l’ammontare del reddito dei componenti del nucleo familiare- come risultante da ISEE socio sanitario presentato -  ed il costo della retta sostenuto per la
permanenza in struttura.

Ai fini della definizione dell’ammontare del contributo di cui al comma precedente, viene scomputata una quota mensile pari a € 200,00 e finalizzata a sostenere eventuali spese proprie dell’anziano per l’acquisto di ordinari beni di consumo o voluttuari.

Il finanziamento è garantito con fondi propri del bilancio comunale :

         
per rimborso rette sostenute nell’anno l’anno 2016 in complessivi € 5.917,00, stanziati sul cap.  4675  cod. bil. 12.05-1.04.02.02.000 RR.PP.;

         
per rimborso rette sostenute nell’anno 2017 in complessivi € 30.000,00, stanziati sul cap.  4675  cod. bil. 12.05-1.04.02.02.000

ART.

3 - SOGGETTI AMMESSI A BENEFICIO E REQUISITI PER LA PRESENZAZIONE DELLA DOMANDA

Sono ammessi a beneficio i cittadini residenti nel Comune di Civitella d’Agliano da almeno tre anni antecedenti l’ingresso in struttura che, alla data di presentazione della domanda  soggiornano presso strutture socio sanitarie di tipo residenziale.

Possono presentare la domanda i soggetti con un indicatore ISEE non superiore a € 14.000, come risultante da attestazione ISEE socio – sanitaria. 

ART.

4 - DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Alla domanda, redatta preferibilmente secondo l’allegato Modello, dovranno essere allegati i seguenti documenti:

1.                 
Mod. ISEE Socio -
Sanitario;

2.                 
certificazione medica attestante la impossibilità del soggetto richiedente di provvedere
autonomamente ai propri bisogni;

3.                 
fatturazione delle rette della struttura residenziale riferite al periodo ammesso a contribuzione (15 ottobre 2016 – 31 dicembre 2016 e 1° gennaio 2017 – 1° ottobre
2017);


4.               copia fotostatica
del documento di identità del richiedente;


ART.
5 – TERMINE DI PRESENTAZIONE  E ISTRUTTORIA

Le domande, redatte preferibilmente secondo il modello allegato, dovranno pervenire al protocollo dell’Ente entro e non oltre le ore 13,00 del 30° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso.

Le stesse potranno essere recapitate mediante consegna a mano presso l’ufficio protocollo in piazza card. Dolci n. 16, ovvero mediante recapito postale indirizzato al Comune di Civitella d’Agliano – Servizi sociali – piazza card. A. M Dolci n. 16 – 01020 Civitella d’Agliano e recare sulla busta la dicitura “Domanda per integrazione rette Comunità Alloggio”, ovvero mediante p.e.c. all’indirizzo comune.civitella.vt@legalmail.it">comune.civitella.vt@legalmail.it con indicazione nell’oggetto “Domanda per integrazione rette Comunità Alloggio”. In ogni caso farà fede la data e l’ora apposta dall’ufficio protocollo, rimanendo a carico del mittente il rischio per la mancata o tardiva consegna.

 Sulla base della documentazione presentata, nonché sulla base di ogni elemento conoscitivo in suo possesso, esperibile anche mediante colloqui individuali, l’assistente sociale redige una apposita relazione per ogni singolo richiedente, mediante la quale esprime parere circa la ammissibilità a contributo del richiedente ai sensi dell’art.  6 – comma 4 – della Legge n. 328/2000.

Previa verifica della documentazione presentata ed effettuati i calcoli delle contribuzioni spettanti sulla base dei criteri e delle modalità predefinite a norma del successivo art. 6, il Responsabile del Settore competente redige una graduatoria dei soggetti ammessi a contributo, con indicati gli importi del contributo concesso, dandone contestuale comunicazione al soggetto interessato mediante notificazione ai sensi di legge.

Nel caso, ad esito di istruttoria, una o più domande risultino incomplete, carenti o viziate il Responsabile del Settore competente ne dà comunicazione al soggetto interessato ai sensi dell’art. 10 bis della legge 7 agosto 1990 n. 241 (comunicazione dei motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza) assegnando un
termine non superiore a 10 giorni per provvedere alla eventuale integrazione.
Decorso il termine definito nella suddetta comunicazione, la domanda di contributo si intende respinta senza che al soggetto interessato debba essere fatta ulteriore comunicazione.

Non sono soggette a richiesta di integrazione le domande che pervengano prive della sottoscrizione o della copia fotostatica del documento di identità, ovvero prive di tutti quegli elementi atte a ricondurre univocamente la domanda alla identità del soggetto richiedente.

ART. 6 – EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO E RIPARTIZIONE TRA GLI AVENTI DIRITTO 

Il contributo verrà erogato ai soggetti inseriti nella graduatoria, separatamente per gli anni di competenza 2016 e 2017, ai sensi dell’art. 5 precedente secondo la seguente formula:

X = D – B + C

Dove:

X
= contributo mensile spettante al singolo richiedente

B
= reddito annuale dell’assistito (comprensivo di eventuale indennità
d’accompagno) : 12

C
= quota di esenzione per spese proprie e personali dell’anziano (€ 200,00 mensili
per ogni mese di permanenza in struttura)

D
= retta mensile sostenuta per il mantenimento in struttura

Nel caso lo stanziamento di bilancio sia insufficiente a soddisfare integralmente le richieste pervenute si procederà a rideterminare il contributo da erogare ad ogni singolo assistito secondo la seguente formula:

Xx = X - E

E = (T - A) : N

Dove:

E
= differenza tra il totale dei contributi mensili spettanti (T) lo stanziamento
di bilancio (A)

A
= stanziamento di bilancio : 12

T
= totale ammontare contributi mensili spettanti

N
= numero domande pervenute


Xx
=  contributo effettivamente erogato al
singolo richiedente

Dalla Residenza Comunale il 07/10/2017

IL RESPONSABILE DEL SETTORE
AMMNISTRATIVO

Rag. Fiorenzo Basili

Comune di Civitella D'Agliano Piazza Cardinale Dolci, 161 Civitella D'Agliano, (Lazio) 0761914884 .